This website is best viewed in minimum 1210px X 520px

Cultura

Le radici della cultura egiziana risalgono a migliaia di anni fa, al tempo dei faraoni, ed essa è stata influenzata da numerosi invasori nel corso della storia. Questa impronta coloniale si è indubbiamente fusa con la ricca tradizione del paese fino a definire la cultura egiziana così come la conosciamo oggi.

Gli egiziani sono persone molto amichevoli e socievoli, sempre pronte ad avviare una conversazione. Ti forniranno indicazioni o aiuto, che tu le chieda o meno, disposti addirittura ad accompagnarti fin dove vuoi andare. Se sarai invitato a casa di egiziani per uno spuntino o un pasto, preparati ad assaporare diverse portate, perché i padroni di casa ti riempiranno generosamente il piatto più rapidamente di quanto tu non riesca a mangiare.

Il ritrovarsi intorno a una tavola è uno dei principali pilastri sociali della cultura egiziana, banchetti familiari in primis. Il menù locale si fonda in gran parte su legumi e riso con cipolle, aglio e spezie abbondanti. Il foul è il piatto nazionale, che consiste in fave cotte a fuoco lento, con l’aggiunta di sale, cumino e olio a piacimento, ed è consumato a colazione. Un altro piatto comune a colazione, che va sotto il nome di ta’miyah, è anch’esso fatto di fave schiacciate mescolate con cipolle e porri, fritti nell’olio. E se è la tua prima visita in Egitto, devi assaggiare il koshari, un piatto che va per la maggiore e che combina riso, lenticchie nere e maccheroni in una salsa di pomodori, con cipolle fritte di contorno.

I turisti che desiderano esplorare la cucina egiziana hanno una scelta infinita sulle bancarelle in strada e nei ristoranti sparsi in tutta la città, inclusi i buffet aperti delle crociere sul Nilo, mentre si assiste agli spettacoli di danza del ventre famosi in tutto il mondo. Conosciuta ufficialmente come danza orientale, essa è da lungo tempo parte integrante della cultura egiziana, e figura sia nei cabaret che ai matrimoni più estrosi. Alle danzatrici orientali si aggiungono i dervisci rotanti, adepti della dottrina mistica islamica del sufismo. Mettono in scena spettacoli dalla forza ipnotizzante, dove cercano di raggiungere un livello supremo di spiritualità, incantandoci al contempo con i loro vestiti dai colori sgargianti, girando come trottole al ritmo ipnotico della musica.

La danza rappresenta solo uno dei molti sbocchi per la creatività e l’ispirazione. L’industria cinematografica egiziana viene chiamata la “Hollywood del mondo arabo”. Essendo il paese guida nel Medio Oriente nel campo della cinematografia, con oltre cento anni di storia alle spalle e oltre 4000 film prodotti, lungo gli anni l’Egitto ha raccolto diverse nomination per premi internazionali. La musica egiziana è un altro elemento ampio e vivo della società, che include opere, sinfonie, hip hop e ogni tipo di altro genere. Però, se ti capiterà di partecipare a una festa, farai la conoscenza di un genere più chiassoso, conosciuto come aghany sha’beya, che farà sicuramente scatenare tutti in pista.

Sullo sfondo di tutta questa diversità, le semplici riunioni in famiglia o fra amici, piene di risate, sono il collante della società egiziana. Le serate al caffè fino alle ore piccole, le battute senza fine e tutta una serie di giochi da carte e da tavolo che ti fanno trascorrere tutta la notte scaldano il cuore alla gente per tutto l’anno. In estate, ciò si manifesta in viaggi coast to coast che durano diversi mesi. Che ci si trovi sul Mediterraneo o sul Mar Rosso, il relax totale di questi mesi trascorsi con chi ti è più caro a prendere il sole davanti a orizzonti azzurri e cristallini, può essere quasi considerato la motivazione che ti spinge ad andare avanti di anno in anno.

La cultura egiziana ha moltissimo da offrire sia ai locali che agli stranieri desiderosi di farsi affascinare da essa. Che tu sia interessato alla sua storia antica o semplicemente in cerca di avventure, questo luogo con la sua gente ti entrerà sicuramente nell’anima.