Siwa, un luogo che coniuga gioia e benessere

Aggiunto il gen 15, 2018

L’interesse globale per l’ecoturismo, che promuove viaggi in luoghi di interesse naturalistico ambientale, preservando l’ambiente e contribuendo al benessere della popolazione locale, è cresciuto rapidamente negli ultimi anni.
A partire dagli anni ‘90 si è affermato anche un nuovo concetto di struttura d’accoglienza, quello della “struttura sostenibile” o “eco-lodge”, che accoglie comodamente il turista nel pieno rispetto dell’ambiente sociale e naturale circostante.
È una struttura che si distingue dalle altre per come è realizzata o gestita. Vi sono eco-lodge di tutti i tipi: il fatto di essere sostenibili e a basso impatto ecologico non obbliga a spazi rustici e spartani. Oltre alle sistemazioni in tende e capanne, un eco-resort può offrire un soggiorno termale di lusso.
Cosa è bene aspettarsi da una vacanza in eco-lodge? Si tratta in genere di strutture realizzate in destinazioni meno accessibili, spesso a stretto contatto con la natura e costruite all’insegna della sostenibilità. Si contraddistinguono perché fanno uso di fonti energetiche rinnovabili, servizi di riciclo, articoli da toeletta ecologici, illuminazione ad alta efficienza energetica, cibo di provenienza locale, lenzuola e asciugamani biologici e detersivi non tossici, hanno eliminato i piatti monouso, impiegano metodi di conservazione dell'acqua e hanno aderito a varie altre iniziative incentrate sulla sostenibilità.
Sebbene l’Egitto sia da sempre stato una meta del turismo ecologico, il numero di professionisti e strutture dedicate al turismo sostenibile è, oggi, in netto aumento. La maggior parte delle strutture si trova nel Sinai, ma ve ne sono anche nella regione che circonda l'oasi di Siwa e intorno a Marsa Alam, sulla costa del Mar Rosso.
Per gli amanti della natura, trascorrere una vacanza in Egitto nel nome della sostenibilità ambientale è possibile a un prezzo ragionevole, con viaggi che realmente rispettano l’ambiente e la cultura locale. Due sono le eco-lodge realizzate nell'oasi di Siwa, vicino al villaggio di Shali.
Soggiornarvi è un’esperienza unica, non per altro perché obbliga a rinunciare al cellulare.